Il ruolo delle ostetriche nella raccolta del sangue neonatale

14 maggio 2016 di comitatocordin

C’è un legame stretto tra lentezza e memoria, tra velocità e oblio.

Milan Kundera, La lentezza, 1995

C’è un tempo invisibile nella nascita, un tempo ignorato, temuto e disturbato. Un tempo così sconosciuto da non avere un nome, così poco rispettato da essere riempito di rituali di separazione, carichi di aggressività. Questo tempo trasparente agli occhi del mondo è il tempo compreso tra la nascita del bambino e la nascita della placenta. Esso è stato recentemente definito il tempo dell’incontro. Nella scena d’amore si colloca la raccolta di sangue cordonale.

Il recente risveglio di interesse sulla professione ostetrica sottolinea il ruolo cruciale che possiamo avere nel momento in cui decidiamo di esercitare responsabilmente la professione. Pare che il mondo si sia accorto di noi e degli effetti che il nostro lavoro può avere sulla promozione della salute, sulla nascita, sull’allattamento e sulla crescita dei bambini. Il riconoscimento è coinciso con un tentativo di controllo da parte di chi ha visto intaccati i propri interessi. Ciò è stato particolarmente evidente in materia di allattamento con le Aziende che hanno assunto ostetriche come consulenti ma sta accadendo qualcosa di simile anche in altri ambiti. Se non puoi batterli, unisciti a loro. 
La novità in merito alla raccolta del sangue neonatale del cordone ombelicale è data proprio dall’attenzione con cui si sta guardando al nostro profilo. Su di noi è posta la responsabilità della raccolta e sulle nostre spalle viene scaricata una questione etica che nessuno vuole veramente affrontare.
La recente modifica del Codice deontologico delle ostetriche non è che un tentativo di mettere ordine nella molteplicità di richieste che si riversano sulle ostetriche. Purtroppo l’occasione di tutelare il benessere neonatale prima di qualsiasi altro interesse, non è stata colta.
Analizzando il percorso di una sacca di sangue neonatale, osserviamo molteplici criticità tuttora irrisolte dalle diverse linee guida che, in modo diverso, pesano sul nostro profilo, quesiti irrisolti che emergono solo nella relazione con le donne e che noi, che ci piaccia o meno, ci troviamo a dover sostenere. 

… Leggi tutto l’articolo qui.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: