Fisiologia placentare: un aggiornamento

22 febbraio 2016 di comitatocordin

Amyel Garnaoui, Tesi di Laurea in Ostetricia, Università la Sapienza Roma (2014-2015)

Abstract

Gray30La placenta, organo di origine embrionale, riveste un ruolo essenziale nel nutrimento del feto, mediando il trasporto di gas, nutrienti e rifiuti metabolici attraverso la barriera che separa il compartimento materno da quello fetale. Essa svolge inoltre complesse funzioni dal punto di vista endocrino ed immunologico mantenendo un costante controllo sul benessere di due individui contemporaneamente: la madre ed il feto. A tali note funzioni, che si esplicano durante la sua vita in utero, ne devono essere aggiunte delle altre che travalicano il lasso di tempo menzionato.

Il lavoro che presentiamo indaga fondamentali e misconosciuti compiti svolti dalla placenta: peculiarità genetiche, trasfusione placentare e sue conseguenze, aspetti simbolici rivestiti da quest’organo nelle diverse culture. Più nel dettaglio viene chiarito il ruolo di alcuni imprinted genes espressi dalla placenta e responsabili del maternage (comportamento di accudimento ed allattamento) essenziale alla sopravvivenza della specie e come la placenta instauri uno stretto dialogo con il cervello (ipotalamo) materno condizionando il tipo di relazione che la madre instaurerà col figlio.

Altro aspetto cruciale affrontato è il percorso che ha portato la moderna ostetricia occidentale ad anticipare il momento del clampaggio (early clamping). Un panorama sulle recenti evidenze scientifiche a favore di un clampaggio tardivo completa questa sezione.

L’ultima parte del lavoro tratta dell’aspetto simbolico rivestito dalla placenta nel mondo e del suo destino dopo il secondamento. Aspetto simbolico che sembra essere assente nella nostra cultura.

Link al documento:
https://www.academia.edu/20077014/Fisiologia_placentare_un_aggiornamento

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: